Senza categoria

Turista nella mia città – Gianfranco Bellini

Oggi faccio il turista nella mia città, ovvero: visita al Duomo di Milano.

Riassunto:

fila per fare il biglietto all’insegna della strategia dell’autogrill; per cui in attesa del tuo turno per ingannare il tempo sfili tra banchi di improbabili souvenir desiderosi di uscire da lì.

Poi fila, sotto il sole. Già meglio! È un buon punto per osservare la varia umanità che frequenta la piazza compreso il musicista col sax e dietro lui una coppia che improvvisa un passo di danza: presi! Un po’ da lontano ma ora vivono tra le mie foto.

Perquisizione! Metal detector di qua, di la, davanti e dietro.

Controllo Borsa.
Sono preparato a quasi tutto vista la frequentazione degli aeroporti dove il minitreppiedi o il curioso Lunasix 3 suscitano sempre il dubbio: ma che è? È pericoloso? Mi faccia vedere come funziona!
La cortese soldatessa invece è preoccupata del tesserino che spunta da una tasca… c’è scritto: FREELANCE! AAAGH!!!! Ecco che arrivano i rinforzi: omaccione barbuto mi squadra, telefonata al superiore: abbiamo qui un giornalista! Preciso che non mi sono qualificato tale, ho acquistato un normale biglietto senza sconto (pagando tutti i 3 euro richiesti). Risposta: con i giornalisti potremmo avere dei problemi. Assisto alla telefonata solo “leggermente” perplesso. sforzandomi di avere un atteggiamento normale nonostante la pericolosità intrinseca del tesserino.

Quanti sono? Uno.

Ha una macchina normale? Sì.

Ha il cavalletto? No.

Pausa…

Va be’ fallo passare.

Esibisco il biglietto e sono dentro.

Missione compiuta! Posso fotografare.

Gianfranco.

Categorie:Senza categoria

Rispondi