fotografia

Street Art by CLET, di Claudio Manenti

Da anni raccolgo immagini delle opere di questo eclettico autore di street Art, che mi colpisce molto per la sua semplicità e per la capacità di veiocolare un messaggio diretto che trasmette, con una piccola modifica ai cartelli stradali che affollano le nostre città, messaggi importanti.

Questi sono solo alcune delle numerose opere presenti a Milano, ma le sue opere sono visibili in molte città Italiane ed europee.

Il suo interesse è attualmente focalizzato sulla realizzazione d’interventi urbani a Firenze, Bologna, Roma, Torino, Milano, Napoli, Lucca, Palermo, Genova, Terni, Londra, Valencia, Sassari, Perugia, Douarnenez, Quimper,Audierne, Parigi, Prato, Livorno, Parma, Pistoia, Cascina e Dicomano ha applicato degli sticker sui cartelli della segnaletica stradale, rispettandone sempre la leggibilità, ma trasformandoli in simpatiche opere d’arte.

Le sue operazioni hanno posto numerosi interrogativi per il loro contenuto, a volte provocatorio.

Il Cristo crocifisso applicato sul cartello del “vicolo cieco”, in particolare in Italia, è stato giudicato in un primo momento blasfemo.

Ecco come l’autore motiva il senso delle sue azioni: Siamo sempre più invasi dalla segnaletica; lo spazio urbano fornisce una quantità di messaggi basilari e unilaterali, certamente utili, ma per me senza personalità. Vorrei che all’unilateralità del messaggio venisse sostituito il concetto di reversibilità: si aggiunge un nuovo significato alla prima, portando altri livelli di lettura.

Nel mese di ottobre 2010, con l’intento di invitare l’istituzione culturale fiorentina a sopportare il suo sguardo sulla realtà artistica contemporanea, viene installato un autoritratto in una delle sale della collezione Loeser di Palazzo Vecchio, a pochi centimetri da un’opera di Pontormo.


Clet Abraham
(Bretagna, 2 ottobre 1966) è un artista francese, figlio dello scrittore Jean-Pierre Abraham, è attivo in Italia dal 1990. Conosciuto più semplicemente come CLET inizia la carriera artistica con un approccio più canonico (pittore, scultore) mentre negli ultimi anni si è avvicinato alla street art e le sue opere, che variano dallo scanzonato a messaggi più critici, si possono trovare in molte città del mondo.

Fonte per biografia Wikipedia.org

Foto di Claudio Manenti

Categorie:fotografia

Con tag:

Rispondi