fotografia

Sovrapposizioni e stratificazioni di Francesco Falciola

Ho appezzato molto alcune foto dei manifesti postate e sono piuttosto soddisfatto anche di alcune immagini che ho prodotto sull’argomento. Il soggetto rappresenta sicuramente molto bene Mimmo Rotella, ma al contempo rischia di cadere nel banale per cui vorrei parallelamente esplorare anche altre strade. Il pericolo qui ovviamente è quello di attribuire all’autore volontà mai dichiarate, ma la tentazione è forte. Il nostro mezzo espressivo è differente e va sfruttato. Non amando né le esposizioni multiple né le composizioni di Photoshop, ho seguito la strada della sovrapposizione di immagini differenti unendo quelle che traguardano le vetrate e le inferriate della Rotonda della Besana con quelle dei riflessi stessi del monumento. Sono graditi i commenti sul risultato, ma ancor più sulla riflessione fatta per arrivare a questo esperimento. L’intenzione di questi scatti è quella di inseguire Rotella tramite un procedimento concettualmente simile al suo, la sovrapposizione e la stratificazione dell’immagini, effettuato col mezzo fotografico senza però emularlo nello stile. L’immagine finale è mia e tale intende restare.

Francesco Falciola

2 risposte »

  1. un’interpretazione personale originale e di impatto.
    credo che questo sia il modo migliore per omaggiare un autore, traendone ispirazione, senza emularlo e mantenendo la propria personalità e le proprie capacità espressive.
    gusto puramente soggettivo: la 1 e la 71

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.