fotografia

Giardini pubblici di Porta Venezia di Roberto Crepaldi

Improvvisamente e del tutto casualmente ti ritrovi in luoghi che hanno inciso nella tua vita in modo indelebile, quando per la prima volta da molti anni mi sono ritrovato a varcare la soglia dei giardini pubblici di Porta Venezia ricordi e sensazioni di vita sono riemersi e ho pensato a tutto quello che ho vissuto in quel luogo da bambino, piccole ma grandi cose… la mano di mia madre che mi accompagnava, la passione per le macchinine a pedali, un giro sulle giostre, il trenino, un gelato o il venditore di zucchero filato, un capriccio per i variopinti palloncini volanti, il vestito da cowboy in occasione del carnevale, la vasca dove piccole e grandi barche galleggiavano e lo zoo, il leone, l’ippopotamo le scimmie e i pappagalli variopinti, sensazioni e ricordi indelebili, poi il giorno del matrimonio, 40 anni fa, le foto scattate assieme a Gabriella e il pranzo di nozze alla Tana del lupo sui bastioni, incredibile tutto è ritornato nella mia mente come fosse ieri… le foto che ho scattato sono testimonianza di tutto questo… e…. grazie a Milano, si ne sono orgoglioso… io sono Milanese.
Roberto Crepaldi

Rispondi