fotografia

Eleonora Prado: Photomilano – Mostra Tributo a Emilio Tadini

Eleonora Prado: Photomilano – Mostra Tributo a Emilio TadiniGiuseppe Tornatore il 25 settembre 2012 pubblica sul Corriere della Sera una toccante testimonianza di viaggio in Siberia, in ricordo di Emilio Tadini, nel decennale della sua scomparsa.
Io leggo questo articolo meno di una settimana fa: mi colpisce moltissimo e lo dico pubblicamente, scrivendo sul gruppo facebook PHOTOMILANO che non sarei potuta mancare -in veste di visitatrice- a questa mostra-tributo che voi tutti fotografi state preparando da tempo. Francesco Tadini, che oltre ad essere il fondatore di questo gruppo è anche una delle persone che più ha creduto in me come artista…beh, lui mi risponde subito. E mi scrive: <<Per la verità vorrei che tu non mancassi per questa ragione, Eleonora Prado: vorrei che tu fossi – unica tra i non fotografi – dentro la mostra, con un tuo disegno. …. Se accetti la “sfida”>> .
Questo invito a partecipare, con un tributo disegnato ad una mostra fotografica che parla di Emilio Tadini, è stato per me una “sfida” più che emozionante. Non so se saranno all’altezza i miei disegni, che solitamente io realizzo in viaggio, come fossero dei veloci appunti su diario. Ma l’idea di ritrarre un Emilio Tadini viaggiatore, immaginandolo a sua volta alla ricerca famelica di di volti, di storie da raccontare e di orizzonti da imprimere nella memoria o forse anche su un taccuino…beh quest’idea è stata a dir poco elettrizzante. E perciò eccomi qui. Partita dal breve racconto di Tornatore tratto dal Corriere e dal suo reportage fotografico. Ed arrivata forse non molto lontano…ma una cosa è più che sicura: adesso conservo in me le impressioni di un viaggio incredibile vissuto da una persona che ammiro tanto. E forse, in uno dei piccoli ritratti che ho timidamente tentato, qualcosa di Emilio c’è.

Di seguito, due brevi stralci dal testo di Tornatore che parla di Tadini con lui in viaggio a Novij Urengoi, Siberia. “(…) Era una lotta impari. Io mi affaticavo a guardarmi intorno fiutando l’immagine da conquistare, mi muovevo continuamente, cambiavo obiettivo, corpo macchina, pellicola, inquadratura, in base a quanto si presentava ai miei occhi mentre mi spostavo, entrando e uscendo dalle case incredibilmente tutte uguali di quella cittadina quasi metafisica la cui vita cercavo di fotografare. Invece Tadini guardava soltanto. Ma il suo sguardo mi sembrava ancora più implacabile di una macchina fotografica. (…) Fissava nella sua memoria i volti di quegli esseri umani fuori dal tempo in un modo più profondo, incisivo e realistico della fotografia stessa. Questo mi colpiva di Emilio Tadini. Sembrava quasi un’involontaria competizione nella quale io ero fatalmente il perdente. E il mestiere di fotografo che avevo imparato per così lunghi anni e di cui andavo fiero, improvvisamente mi appariva inadeguato e inutile. La semplicità dello sguardo di Emilio, la sua coscienza dell’impossibilità che l’immagine possa sostituirsi al reale, il suo voler conoscere il mondo vivendolo e non soltanto conservandone illusorie riproduzioni, era la supremazia della poesia e della filosofia sulla fotografia.

Eleonora Prado

La mostra fotografica Omaggio a Emilio Tadini è allestita parallelamente a:

Il ‘900 di Emilio Tadini 

a cura di Francesco Tadini e Melina Scalise

inaugurazione mostra venerdì 23 febbraio 2018 dalle ore 18:30

Aperta al pubblico fino al 18 marzo.

In occasione dei dieci anni di attività della

Casa Museo Spazio Tadini

sito web: https://spaziotadini.com/

via Niccolò Jommelli 24, 20131, Milano

ORARI DI APERTURA della mostra: Mattino: solo su appuntamento
Pomeriggio: da mercoledì a sabato dalle 15.30 alle 19,30
domenica dalle 15 alle 18.30
Ingresso: 5 euro – bambini gratis- associati o abbonati (ingresso libero)- La casa Museo offre periodicamente anche ingressi liberi a tutti per alcuni eventi.

 

Per ulteriori informazioni:

Francesco Tadini – mail francescotadini61@gmail.com – mob. +39 366.26.32.523 – sito: http://francescotadini.it/

Melina Scalise (presidente di Spazio Tadini) – mail ms@spaziotadini.it – mob +39 366.45.84.532

mostra Emilio Tadini

Rispondi